martedì 22 luglio 2014

Canederli estivi ai peperoni

Cucù! Si si lo so.. sono diventata latitante a 360°, dal blog ai social, ma proprio non ho voglia di stare al pc in questo periodo. In queste settimane forse qualche ricettina la posterò, intanto beccatevi questa, io esco e ne approfitto per farmi un giretto in cerca di una nuova borsa, con i saldi l’affare è assicurato :P
E ora la ricetta, perfetti per l’estate e per un aperitivo veloce, canederli freddi da preparare in anticipo o ancora meglio come svuota frigo, infatti peperoni saltati e pane raffermo sono gli ingredienti principali, a me sono piaciuti, provare per credere.
Vi saluto e vi auguro una felice settimana!
Ciao!
Ingredienti per 4 persone:
2 peperoni rossi
2 panini di pasta dura o casereccio raffermo*
1/4  di cipolla bianca
1 cucchiaio colmo di parmigiano grattugiato
Prezzemolo q.b.
Sale fino q.b.
Olio extra vergine di oliva q.b.
Qualche foglia di basilico
Pepe nero macinato q.b.
Ciotola di Pyrex
Procedimento:
Lavate e asciugate i peperoni, tagliateli a listarelle e soffriggete con la cipolla tritata in poco olio. Condite con il pepe, prezzemolo tritato e sale e proseguite la cottura a fiamma bassa fino a quando diventeranno morbidi. (mescolate spesso per non farli attaccare).
Mettete i peperoni caldi in un mixer con il pane spezzettato, azionate e cercate di lasciare qualche pezzettino sia di pane che di peperoni. Versate in una ciotola il composto che dovrà essere morbido ma malleabile, se è troppo molle aggiungete altro pane, condite con il parmigiano, formate tante palline grosse come una noce e fateli riposare il frigo fino al momento di servire.
Decorate con foglie di basilico o prezzemolo e servite.
Piattini Poloplast

*regolate la quantità di pane in base alla grandezza dei panini.

domenica 20 luglio 2014

Peroni Food World Cup

Un’insolita sfida culinaria accompagna questa estate all’insegna dei mondiali di calcio 2014.
Peroni infatti, ha lanciato la Peroni Food World Cup, mettendo in sfida in cucina i Paesi che hanno partecipato ai mondiali passando per una preselezione che vedeva in gara 32 paesi.
La gara vedrà in gara due Paesi che presenteranno un piatto street food che rappresenti la propria tradizione o territorio. Sarà una sfida a suon di sapori e colori tra ingredienti tipici del proprio territorio e altri tutti da scoprire per noi cosi lontani da alcuni di questi Paesi. È una di quelle sfide che oltre a divertire e incuriosire ci farà scoprire nuove ricette e tradizioni. In gara sono rimaste 8 Nazioni, Francia, Grecia, Inghilterra, Costa d’avorio, Russia, Brasile, Giappone e Spagna, a giudicarle una giuria composta dai dipendenti Peroni e a presentare questa incredibile sfida lo Chef Rubio.
Nel video qui sotto potete vedere la sfida Brasile- Russia e scoprire il vincitore, i concorrenti si sfidano con dei piatti eccezionali, carne, manioca, patate, spezie, erbe aromatiche e altri ingredienti sono i protagonisti di questa sfida. Prendete appunti se volete imparare nuove ricette, per questa volta l’Italia non c’è, sperando nella prossima edizione godevi questa appassionante sfida in compagnia di una birra Peroni .



Articolo Sponsorizzato

venerdì 27 giugno 2014

Piadina estiva con gorgonzola pesca e pistacchi

Cavoloooo, è tardissimo! Quasi sullo scadere riesco a pubblicare la ricetta per MTC di questo mese. Il tema è strepitoso, la piadina, ma con le mille cose che ho avuto da fare, non sono riuscita a sbrigarmi prima e soprattutto  a fare tutto quello che avrei voluto. Il mio “progetto” iniziale era di farne di diversi tipi ma ahimè, non ce l’ho fatta, i miei due maschi di casa ( anche la mezza calzetta di un anno e mezzo  :P ) hanno gradito, quindi non potete non provarla :D
A presto e buon week end!

Ingredienti per 6 piadine:
500 g di farina 00
125 g di latte
125 g di acqua
100 g di strutto
10 g di sale fine
1 bustina di lievito per torte salate
1 pizzico di bicarbonato
300 g di gorgonzola
3 pesche nettarine
100 g di pistacchi
Procedimento:
Mettete la farina nella spianatoia, al centro mettete lo strutto tenuto a temperatura ambiente e tagliato a pezzetti, il sale, il bicarbonato e il lievito, iniziate a mescolare gli ingredienti e poco per volta unite il latte e l’acqua tiepidi. Impastate fino a ottenere un impasto liscio e morbido. Mettetelo in una ciotola, coprite con la pellicola e mettetelo in frigo a riposare per 48 ore.
Lasciate l’impasto fuori dal frigorifero per riportarla a temperatura ambiente, dividetela in 6 pezzi da 140 g ciascuno, formate delle palline e lasciatele riposare per 30 minuti.
Stendete ogni pallina con il mattarello ottenendo dei dischi di circa 20 cm di diametro. Scaldate bene la padella per crepes o una padella antiaderente qualsiasi, cuocete per pochi minuti per lato e proseguite cosi tutte e sei.
Spalmate il gorgonzola in tutte le piadine, cospargete di pistacchi tritati (io gli ho schiacciati con il batticarne), aggiungete sopra le pesche lavate, asciugate e tagliate a fettine sottilissime con un affettaverdure. Arrotolate le piadine e servite.
 Eh! Che ne pensate? Ho pensato, se funziona prosciutto e melone funzionerà anche gorgonzola e pesca! Caspita se funziona…. Slurp! Io vado a replicare :D
Tovaglietta Greengate

martedì 24 giugno 2014

Miniburger di melanzane allo speck

Il moto della giornata: Non ho voglia di fare nulla!
Ecco, questo farò! NULLA! Anzi, a dirla tutta non so cosa muove le mie dita perché in realtà non ho voglia nemmeno di scrivere, non ho voglia di fare proprio nulla, andrei a dormire per due giorni di fila ma c’è un piccolo gnomo che si aggira per casa che con fare furbo mi cerca, perciò, andiamo tutti a nanna! Quando ce vo’… ce vo’!  Alle 18 tutti svegli però! Gioca l’Italia e anche se non sono stata mai troppo tifosa, vedere Samuele che si esalta con le maracas davanti alla tv mi diverte troppo!
Buon riposino!

ps: la ricetta è una rivisitazione di questa!
Piattini Poloplast
Ingredienti per 4 persone:
600 g di melanzane viola
3 cucchiai di parmigiano
1 uovo
10 foglie di basilico + altre per servire
Pane grattugiato q.b.
Sale q.b.
Pepe nero macinato q.b.
Olio extra vergine di oliva q.b.

Procedimento:

Lavate le melanzane e tagliatele a pezzettoni, fatele bollire per 15/20 minuti in abbondante acqua, scolatele e lasciate raffreddare.
Strizzate le melanzane e mettetele nel mixer con l’uovo, il parmigiano, il basilico lavato e asciugato, sale, pepe, speck e poco per volta il pangrattato, mescolate bene ottenendo un impasto molle ma facile da modellare. Lasciate riposare 15 minuti, formate delle palline grosse come albicocche, sistematele in una teglia distanziandole tra loro e schiacciate leggermente con il palmo della mano in modo da formare dei piccoli hamburger. Condite con un filo d’olio e infornate a 200° nel forno preriscaldato e cuocete per 15 minuti o fino a doratura desiderata.
Lasciate intiepidire, o se preferite preparare in largo anticipo, raffreddare del tutto, decorate con una foglia di basilico fresco e il formaggio e servite.

lunedì 23 giugno 2014

Melanzane grigliate ripiene di stracchino con prosciutto crudo croccante

Piattini Poloplast
Vi ricordate la versione al forno dell’anno scorso?? Quei fantastici medaglioni al forno li avrò rifatti non so quante volte ormai, ma con questo caldo accendere il forno è da pazzi.. si ok, sono un po’ pazza, accendo il forno anche a ferragosto, ma stavolta non ce l’ho fatta :/
Ho usato una padella, semplicissima anche questa versione e super rapida, ma soprattutto light perché non c’è nessun grasso a parte quel poco del crudo! Ehhhh! Non sono stata brava :D  no, in realtà è pigrizia, sappiate che amo il fritto ma solo mangiarlo, farlo insomma, mi piace meno :P

Alla prossima .. ciaoo
Ingredienti per 4 persone:
2 grosse melanzane
250 g di stracchino
300 g di prosciutto crudo (io Terre Ducali)
Procedimento:
Lavate e asciugate le melanzane, tagliatele a fette alte un centimetro e grigliatele in una padella antiaderente. Quando le melanzane saranno tiepide o fredde, spalmate tra due fette una cucchiaiata di stracchino, avvolgete tutto con una fetta di prosciutto crudo e passatele nuovamente in padella senza aggiunta di grassi e fino a quando il crudo sarà ben dorato e croccante, servite subito.