mercoledì 10 febbraio 2016

Mini crostatine al cacao

Ho usato lo stampo in silicone della Pavonidea
Crostatine! Crostatine come se non ci fosse un domani! Crostatine in miniatura per accontentarne tanti e per far felice la mia mania per il finger food! Ok in versione dolce, ma finger! Sicuramente per la buona riuscita di questi dolcetti, è stata la collaborazione del mio treenne che da bravo bimbo mi ha lasciato “giocare” in cucina senza chiamarmi ogni 5 minuti. Certo, ogni tanto si affacciava per rassicurarsi che ci fosse qualcosa anche per lui, con la sua vocina tutto carino mi chiedeva: mamma anche a me tante? :D
Come faccio a dire di no a questo monello travestito da angioletto? Non si può!
Poi erano con le sue confetture preferite, frutti di bosco, pesca e ciliegie, per non parlare di quelle con la marmellata di arance! Strabuone!
Ho finito le mie confetture fatte in casa e ho sperimentato quelle della Hero! Beh che dire, sanno di buono, di frutta e anche quelle senza zuccheri aggiunti non me le immaginavo cosi gustose!
Ora provate a farle! Poi pensiamo al bis! La ricetta è quella della crostata di parecchio tempo fa, ricetta vincente non si cambia, al massimo si modifica :D 
Ingredienti:

250 g di farina 00 + altra per la spianatoia
50 g di cacao amaro
130 g di burro
100 g di zucchero di canna
2 uova
Un pizzico di sale
Confetture gusti assortiti (io Hero)
Procedimento a mano:
In una ciotola mettete la farina e mescolatela con il cacao, lo zucchero e il sale. Al centro mettete il burro tagliato a pezzi, unite le uova e impastate rapidamente. Rovesciate l’impasto nella spianatoia, formate una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciate riposare in frigo per almeno mezz’ora.

Procedimento con il Bimby:
Versate tutti gli ingredienti nel boccale e attivate il bimby a velocità 4 per 1 minuto.  Rovesciate l’impasto nella spianatoia e formate velocemente una palla liscia e soda. Avvolgente con la pellicola e lasciatela riposare in frigo per almeno mezz’ora.
ATTENZIONE: se usate il bimby il burro deve essere freddo e non a temperatura ambiente.
Come si prosegue:
Stendete nella spianatoia infarinata la frolla e con uno stampino rotondo con bordi ondulati (diametro di 6 cm), ricavate tanti dischetti. Usate i ritagli per creare la decorazione da mettere sopra ogni crostatina usando uno stampino a forma di cuore o della forma che preferite. Sistemate ciascun dischetto negli stampi per tartelette, mettete un cucchiaino di confettura e coprite con un cuore. Infornate a 180° per 10 minuti.
Lasciate raffreddare, sformate e servite.
Ecco come ho confezionato le crostatine da regalare J



lunedì 8 febbraio 2016

Chiacchiere di Iginio Massari … ma con il passito

Mi scusi Maestro, mi scusi per aver osato cambiare alcuni ingredienti, ma vede, con un bimbo di 3 anni che non mi da tregua, un lavoro che (odio) mi porta via tutta la mattina e il marito che scappa a lavorare appena arrivo io, se mi viene voglia di provare a cimentarmi nelle sue delizie all’improvviso non ho tempo o modo di andare a fare la spesa come lei comanda! Per tanto, mi scuso ancora, il marsala era finito, l’ultimo goccio era finito al forno con il pesce prima di Natale (si fidi, ricetta di mia madre che è una bomba… la ricetta intendo!) Il passito era lì a portata di mano, potevo lasciare il treenne scorrazzare per casa con i suoi giochi ed io mi sono potuta dedicare a un dolce carnevalesco (festa che detesto ma si sa, per i figli questo e altro). Mi scusi anche per averne fritte pochissime e messo al forno la maggior parte, ma le assicuro, erano una delizia, hanno apprezzato tutti, bambino, marito, madre e colleghi golosi! Quindi, la ringrazio per aver pubblicato il suo fighissimo libro Non solo zucchero (mi pare il vol 2, la ricetta, le confesso, l’ho avuta da una cara amica che ha il suo libro e mi sono documentata nel sito Dissapore) e la ringrazio se mi perdonerà per la mia sfacciataggine.
Con immensa stima
Me!
A voi che passate di qua e vi incuriosiscono queste delizie, dico solo una cosa!
PRO VA TE LE
Fritte sono divine, ma al forno fanno la loro figura, poi sono leggerissime e se le tirate nello spessore giusto si sciolgono in bocca! Tanti suggerimenti utili li ho trovati nel sito Dissapore, spiega benissimo tanti passaggi da non sottovalutare, in tante preparazioni!Nello specifico spiega perché usare una farina "forte", perché l'uso di un alcolico ecc..
Buon carnevale!
Ho usato il tappetino in silicone Pavonidea durante la preparazione.
Ingredienti
500 g di farina 0
60 g di burro
60 g di zucchero
3 uova medie
50 ml di passito
Un pizzico di sale
La scorza di un limone non trattato
Olio di semi di arachidi per friggere
Zucchero a velo (facoltativo)
Procedimento:
In una ciotola versate la farina setacciata e lo zucchero e mescolate, unite il passito, la scorza grattugiata finemente, il burro, le uova e il sale e mescolate nuovamente. Versate l’impasto nella spianatoia e impastate fino a ottenere una palla liscia e soda. Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare a temperatura ambiente per mezz'ora.
Prendete un pezzo d’impasto alla volta e tiratelo (con il mattarello se avete tempo e braccia potenti!) con la sfogliatrice. Io prima ho impostato la rotella sul 2, poi 5 e per ultimo sul 7. (le prime le ho fatte sull’8 ma non mi hanno soddisfatto!)
Ricavate dei rettangoli e con la rotella praticate due segni al centro di ciascuno. 
Fate scaldare l’olio e iniziate a friggere le vostre chiacchiere.
Come consigliato, meglio preparare poco per volta le chiacchiere per evitare che si secchi l’impasto nell’attesa di cuocerle.
Io ne ho fritto meno di metà poi ho acceso il forno a 200° e infornato varie volte per 5 minuti al massimo.
Cospargete di zucchero a velo a piacere e servite.
                                                                                                

martedì 5 gennaio 2016

Insalata di finocchi e arance con filetti di tonno e pistacchi

Siamo agli sgoccioli, ormai tutte le feste sono finite, rimane solo quella vecchietta tutta malandata della Befana poi non ci resta che tornare alla “normalità” e soprattutto per chi lo avesse fatto, basta esagerazioni con il cibo. Facciamo i bravi! Iniziamo a depurarci con qualche piatto gustoso ma leggero. Partiamo da un’insalata? È leggera, fresca e gustosa! Iniziamo un po’ per volta e magari ci rifaremo alle prossime feste… :P
Buon pomeriggio!
Tovaglietta Greengate
Ingredienti per 4 persone:
2 finocchi grossi
2 vasetti di filetti di tonno (io Consorcio)
2 arance
Un po’ di pistacchi sgusciati
Sale q.b.

Pepe nero q.b.
Procedimento:
Pulite i finocchi e tagliateli a fettine sottili, pelate a vivo le arance e tagliatele a cubetti.
In un’insalatiera, versate i finocchi e le arance, aggiungete i filetti di tonno spezzettati e condite con i pistacchi, sale e pepe.
Mescolate con delicatezza e servite.
Io non ho aggiunto l’olio, altrimenti che depurazione è? :D


mercoledì 23 dicembre 2015

Biscotti di grano saraceno

Ho usato il tagliapasta in metallo di Pavonidea
Ancora qualche idea dell’ultimo minuto per qualche dolce regalo o per una colazione natalizia golosa!
Questa ricetta l’ho trovata nel libro “Regali golosi” di Sigrid Verbert. Sono favolosi e si mantengono per diversi giorni in un contenitore.  Sarete tutti presi per i preparativi della vigilia, qualcuno starà ancora pensando cosa regalare a qualcuno e altri si rilassano in attesa di incontrare amici e parenti nei prossimi giorni. Beh, se vi avanza un po’ di tempo preparate qualche biscotto, regalateli o gustateveli in tutto relax.
Buoni preparativi!
Tovaglietta e scatola di metallo di Greengate
Ingredienti:
180 g di grano saraceno
100 g di farina
60 g di zucchero di canna + altro per la superficie
60 g di zucchero
1 uovo
125 g di burro
1 cucchiaino di lievito per dolci
Un pizzico di sale

Procedimento:
Lavorate gli zuccheri con il burro tenuto a temperatura ambiente, aggiungete l’uovo e per ultime le farine e il sale. Avvolgete l’impasto nella pellicola e fate riposare in frigorifero per un’ora.
Stendete l’impasto a mezzo centimetro di spessore e ritagliate i biscotti nella forma desiderata, cospargete la superficie con zucchero di canna e infornate a 180° per 20 minuti. (controllate comunque tempo e temperatura in base al vostro forno)

Procedimento con il bimby:
Versate gli zuccheri nel boccale e azionate per 10 secondi a velocità 7. Aggiungete gli altri ingredienti e fate impastare per 20 secondi a velocità 4.  Mettete in una spianatoia l’impasto, formate una palla, avvolgetela nella pellicola e fate riposare per un’ora.
Procedere come indicato sopra.


martedì 22 dicembre 2015

Gelatine agli agrumi

Manca poco, la vigilia si avvicina e i regali dovrebbero essere praticamente tutti pronti.  Quest’anno ho fatto pochi regali ma buoni, nel senso vero della parola! Biscotti, caramelle, torte e qualche vasetto di marmellata hanno arricchito i miei pacchi regalo, ma non entro troppo nel dettaglio per non rovinare la sorpresa a chi li riceverà e che mi segue qui sul blog.

Intanto vi propongo queste golosissime gelatine di frutta facili e veloci da preparare.
Ingredienti per una ventina di gelatine
50 ml di spremuta di limone filtrato
50 ml di spremuta di arancia filtrata
200 g di zucchero di canna
12 g di gelatina in fogli
Zucchero per la copertura q.b.
Ho usato uno stampo in silicone per savarin e semisfere della Pavonidea
Procedimento:
Mettete in ammollo la gelatina in acqua fredda.
Versate lo zucchero e il succo degli agrumi in un pentolino e fate cuocere a fiamma bassa fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto e il composto completamente liquido. Strizzate la gelatina e unitela al liquido tenendo il pentolino sempre sul fornello acceso. Quando la gelatina sarà completamente sciolta, versate il composto negli appositi stampi e lasciate solidificare a temperatura ambiente.
Una volta solidificate, togliete le gelatine dagli stampi e passatele nello zucchero semolato.

Procedimento con il bimby

Mettete in ammollo la gelatina in acqua fredda.
Versate nel boccale la spremuta filtrata del limone e dell’arancio insieme allo zucchero di canna. Azionate il bimby per 13 minuti velocità Varoma. Trascorsi i 13 minuti aggiungete la gelatina strizzate e continuate la preparazione per 2 minuti a velocità 3.
Versate il composto negli stampi e lasciate solidificare a temperatura ambiente.       
Una volta solidificate, togliete le gelatine dagli stampi e passatele nello zucchero semolato.

Si conservano per più di una settimana in un luogo asciutto.