domenica 5 aprile 2009

Zuppa Gallurese

Chi non conosce la Sardegna o alcuni prodotti troverà questa ricetta incomprensibile!!! allora vi spiego meglio...Il coccoi è un tipo di pane di grano duro con una tipica forma semicircolare(ma anche no)con tante punte. Il casizzolu è un formaggio a forma di pera, per capirci, tipo il cacciocavallo. Sono prodotti comunque reperibili in tanti supermercati. Per il finocchietto selvatico non è facilissimo trovarlo (almeno io ho avuto qualche problema), ma non è l'ingrediente clou della ricetta, quindi a mio parere potete anche non metterlo!
C'è anche una versione più veloce da preparare e con meno ingredienti(ma non è proprio la stessa cosa: basta preparare sempre il brodo e fare uno strato di pane, uno di casizzolu e qualche foglia di menta e via via fino a riempire la teglia, all'ultimo il brodo sopra come indicato nel procedimento qui sotto.
Al posto del pane raffermo si può anche utilizzare la spianata sarda(tipo una piadina ma lavorata diversamente).. insomma le varianti ci sono.. a voi la scelta..!!!Mi manca la foto ahimè ..sono una scordarella!!! sono da cura di fosforo!!!! ;-P
La parte comica della ricetta??? Una milanese insegna ad una sarda come fare la Zuppa Gallurese!!! ^_^ La mia mamma stavolta ha preso lezioni di cucina regionale (la sua) e la signora Michela si gongola di questa cosa.. quindi diamo a Cesare quel che è di Cesare e io intanto prendo nota!!!

Ingredienti per 4 persone

500 g di coccoi raffermo(o pane casareccio)
2 l di brodo di carne
500 g di formaggio fresco sardo di vacca(Casizzolu, simile al cacciocavallo)
2/3 hg di pecorino sardo grattugiato
olio extra vergine d'oliva
1 cipolla
basilico
sedano
pomodori secchi
finocchio selvatico
prezzemolo
pepe
qualche foglia di menta
pomodori pelati
alloro
1 carota

Preparazione (diviso in 3 passaggi)

IL BRODO:
Deve essere di carne fresca e mista( manzo e gallina). Il brodo deve risultare saporito e aromatico, quindi abbondate con gli odori. Mettete sedano,cipolla, pomodori secchi( 2 al massimo),prezzemolo,1 barattolo di pomodori pelati e l'alloro.

IL CONDIMENTO:
Tritate il finocchio selvatico, prezzemolo,menta, basilico,1 pomodoro secco e pepe col pecorino grattugiato.Avrete ottenuto così un mix aromatico.

PROCEDIMENTO:
In una teglia alta, disponete uno strato di pane tagliato dello spessore di mezzo centimetro circa. Cospargete abbondantemente con il mix aromatizzato e ricoprite ancora con il formaggio fresco( su casizzolu o caccio cavallo). Ripetete la stessa operazione fino a quando la teglia non è piena. A questo punto Bagnate il pane con il brodo, avendo molta cura che ogni strato si bagni.Per essere sicuri che il brodo arrivi fino all'ultimo strato, punzecchiate il pane o con un forchettone o con uno stecchino da spiedino. Una volta che tutto il pane è bagnato ricoprite nuovamente l'ultimo strato con il formaggio fresco, in questo caso però tagliato a fette più spesse. Infornate a 200° fino ad ottenere una doratura nella parte superiore.

2 commenti:

  1. E brava la nostra tata...visto che finalmente riesci a postare un commento sul mio blog....hihihiihihii.....Al vinitaly ti abbiamo pensato!!! Baci

    RispondiElimina
  2. Ciao!!
    Bella questa ricetta, veramente appetitosa!!
    Ho spippolato qua e là sul tuo blog, e devo dire che è veramente carino ed interessante!! Sono diventata con piacere tua sostenitrice, ora ti aggiungerò ai miei blog preferiti, così mi terrò in contatto con te!!
    Un abbraccio, Debora.

    RispondiElimina

Lasciate un commento come segno del vostro passaggio......