martedì 16 febbraio 2010

Le Zeppole.. o meglio.. i zippuasa!!!

Le zeppole.. ahhh che ricordi.. zippuasa perchè è il nome in sardo di questo dolce..I ricordi d'infanzia a volte ti fanno sentire in bocca dei sapori che non scordi mai. Erano anni che non mangiavo più le zeppole e dopo aver convinto mia madre a farle con me mi sono tornate in mante tante cose. Per esempio il carnevale, quando noi bambini giocavamo e nonne,zie e mamme ci preparavano questa delizia. Mi piaceva soprattutto rifarle come le ricordavo. La cosa bella di farle cosi è che si fanno in compagnia, noi eravamo 2 ma più si è meglio è!! una mette l'impasto nell'olio, una gira e leva dalla padella, l'altra passa nello zucchero un'altra ancora può sistemare le zeppole in un vassoio.. insomma ce ne per tutti.. potete farle anche più corte se preferite, tipo bastoncini, ma vi assicuro che lunghe hanno il loro perchè!!! E cosi mamma ha rispolverato un'altra delle sue vecchie ricette!!! Buon divertimento e... buon appetito

Ingredienti:

1 kg di farina 0
1 arancia non trattata grattugiata
Il succo di 2 arance
3 patate medie lesse
2 uova intere
2 tuorli
1 bustina di zafferano
1 tazzina da caffè di sambuca
25 g di lievito di birra
1 pizzico di sale
1/2 litro di latte leggermente tiepido


Olio per friggere
Zucchero


Procedimento:

Pelate e schiacciate le patate con un passaverdure per non lasciare pezzetti. Unite alla farina e aggiungete la scorza dell'arancia,lo zafferano e un pizzico di sale. Lavorate bene l'impasto e quando sarà omogeneo unite anche le uova. Continuate a lavorare l'impasto aggiungete poco alla volta la sambuca, il succo delle arance e il lievito sciolto in poco latte tiepido. Lavorate ancora l'impasto amalgamando ancora gli ingredienti. Alla fine versate poco per volta il latte rimasto amalgamando bene in modo che l’impasto assorba bene il latte. Fate lievitare per 2 ore tenendo l'impasto coperto e in una grossa ciotola. Considerate che l'impasto triplicherà quindi la ciotola deve essere bella grossa.
Una volta lievitato, mettete a scaldare l'olio e preparate una sac a poche oppure delle bustine per il freezer tagliando un pochino uno degli angoli. Preparate poi anche 3 vassoi. Uno con della carta assorbente(tipo scottex), uno con dello zucchero e uno per sistemare le zeppole pronte.
Se l'olio e ben caldo, riempite la sac a poche e iniziate a versare l'impasto in senso circolare cercando di riempire la padella(vedi prima foto). Girate appena vedete che si colora. Fate dorare anche dall'altra parte e toglietela dalla padella sistemandola nel vassoio con la carta assorbente. Dopo qualche minuto passate la zeppola anche nel vassoio con lo zucchero girandola da entrambe le parti e mettetela nel vassoio da portata. Procedete cosi fino a finire tutto l'impasto.

Sono buonissime calde.. e fredde, potete anche scaldarle in una piastra o in una padella antiaderente se preferite.

4 commenti:

  1. C'est carnaval, j'aime beaucoup toutes les formes de beignets.
    A bientôt.

    RispondiElimina
  2. Che bello questo fritto di carnevale! diverso ed originale!
    bella proposta!

    RispondiElimina
  3. Merci Saveurs... :-)

    Terry è una ricetta che facevano le nonne e mi ricorda tanto la mia infanzia... poi è proprio buono... ehhehe

    RispondiElimina

Lasciate un commento come segno del vostro passaggio......