lunedì 10 ottobre 2011

Paccheri riccottUVA

 …ovvero pasta con ricotta e uva! Alcune blogger avranno i brividi per questo primo sciatto e di quart’ordine!! Ne sto sentendo di cotte e di crude ultimamente, chi ce l’ha con chi ha delle collaborazioni, chi con le nuove blogger, chi critica le blogger che pubblicano le frittate o roba in scatola e poi scopri che anche loro l’hanno fatto!! Ma io dico… ma chi stabilisce cosa??? Il blog è uno spazio PERSONALE, in quanto personale uno ci fa un po’ quel cavolo che gli pare! Mi sembra anche logico come ragionamento. Sapete qual è il problema.. e che so diventate tutte big!! Vip! Famose ecc ecc.. ma a me, se tu pubblichi ricette da grande chef, che me frega!! Ti dico brava ma non criticare la neo blogger o altre che hanno una linea semplice e tradizionale! Come se dice a Roma: scenni da sto piedistallo… se caschi te fai pure male!! Penso che il mondo del web sia abbastanza grande da ospitare le ricette da 2000 stelle michelin e quelle casalinghe che a dirla tutta, sono le più gettonate perché ci sono persone che non sanno cucinare, persone che non hanno tempo di cucinare e persone che non hanno voglia di stare ore davanti ai fornelli.
Lo dico una volta e non mi ripeterò più! Io pubblico quello che mangio, quello che voglio, quello che mi piace.. almeno qui trovate ricette provate, testate e affidabili (gusti a parte), e non mi metto a scopiazzare a destra e manca o pubblicare ricette con ingredienti introvabili o improbabili. Ognuno faccia del suo spazio ciò che vuole!! AMEN!!
Ora, augurandovi una settimana stupenda, vi lascio la mia sciatta ricetta… con orgoglio e simpatia!! ;-)

Ingredienti per 4 persone:
400 g di paccheri (porzione abbondante)
300 g di ricotta di pecora
Uva rossa
Olio evo
Sale
Pepe nero

Procedimento:
Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolate al dente.  Lavate e asciugate l’uva, dividete a metà gli acini e togliete i semi. Condite la pasta con un filo d’olio, aggiungete la ricotta amalgamando bene tutto, insaporite con un pizzico di sale e pepe macinato fresco, unite per ultimo l’uva, mescolate nuovamente e servite.



E ora rabbrividite! :-) 

31 commenti:

  1. ahhahahahahhahahahah! XD mitica come sempre!!!...e come ti avevo detto...io amo i piatti VISSUTI fatti creati non per essere fotografati ma per essere gustati! che siano semplici abbordabili anche dal principiante e ...viva le casalinghe xchè sono loro le vere CHEF!

    RispondiElimina
  2. Completamente d'accordo con te! Anche io non cucino cose che non mangio, mi sembra una stupidagine buttare cibo solo per una bella foto o per impressionare qualcuno! Sai che questo primo mi stuzzica? In un dolce ricotta e uva ci sta...devo assolutamente provarlo in versione salata! Sisisisisi! Un baciozzo ciao

    RispondiElimina
  3. Un primo davvero particolare e commestibile, cosa che ormai non si può dire di tutte le ricette che vediamo in giro..trendy chic ma che ti auguri di non dovertele mai mangiare!! in effetti sta rabbrividendo freddo e raffreddore

    RispondiElimina
  4. Blu
    le mille bolle blu
    Blu
    le vedo intorno a me
    blu
    le mille bolle blu
    che volano e volano e volano ...
    Che carino tutto questo azzurro intorno :)

    Ti darei un bacio in fronte, condivido ogni minima parola di quello che hai detto. Sono dell’idea che il blog sia un po’ casa propria e a casa propria ognuno cucina quello che gli pare Che poi diciamocela tutta: ammesso che rientrino nei nostri gusti (nei miei no!) chi ce l’avrebbe il tempo di cucinare sempre e solo piatti extra-fighi? Anch’io cucino solo quello che poi si mangia e dovrei pure fare un monumento alla talpa che si adegua sempre al piatto ormai “freddo” per esigenze di scatti perchè mi rifiuto di preparare una terza porzione pro-blog che andrebbe nella pattumiera! Non so chi avrebbe il coraggio di definire questo primo di quart’ordine ma so che io se lo trovassi a pranzo sfodererei un sorriso a 64 denti :D! Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  5. non scrivo troppo eprchè sai come la penso, però una cosa la devo dire...
    io sono una di quelle che si ferma ad ammirare un post con solo una foto di un piatto vuoto, ma ben fatta e quella che si legge la ricetta di uno strudel in un blog poco elegante, ma simpatico!
    Sono dotata di libero arbitrio quindi posso leggere, vedere, commentare, quello che mi piace, mi dispiace che gli altri invece vogliano epr forza dare delle regole a tutto....non esiste il modo "per fare" o "avere" un blog!
    come scivi tu..ilblog è personale e fin quando non posto qualcosa di osceno...posso metterci quello che voglio!
    brava tata...il discorso fila, ma la pasta??
    ma che è sta roba???XD
    bacioni^_^

    RispondiElimina
  6. io cucino quello che mangio e mangio quello che cucino.
    qui se magna strano..che ce voi fa?

    ti lovvo sorella!

    RispondiElimina
  7. brrrrr....rabbrividisco tatina!!! ma solo perchè in casa c'ho un freddo che accenderei i termosifoni, certo non per le tue ricette e nemmeno per le tue foto e meno ancora per quello che hai detto e che sai mi trova d'accordissimo! ciò non toglie che ho gli occhi e abbastanza senso estetico per incantarmi davanti a una bella foto, una presentazione del piatto ineccepibile, non sono così ottusa da negare siano importantissimi, ma poi dopo l'attimo di contemplazione quello che mi interessa e che vado ad annotare rimane comunque la ricetta....vip o non vip che sia!
    come mai non vedo le foto delle polpette? al loro posto c'è un triangolo nero con al centro un punto esclamativo bianco, boh!?

    RispondiElimina
  8. @Paoletta a me piace vedere tutto.. ma non mi piace chi critica solo perchè si sente arrivato ;-)

    @Greta i soldi non si trovano sotto i sassi quindi ovviamente me ne frego del piatto figo e cucino quello che me magno...

    @Pellegrine azz.. brutta roba il raffreddore hihihi

    @Federica... anche la canzoncina?? ehehehe grazie eh!!! se ognuno fosse meno critico con altri e più con se stesso.. forse forse..

    @Cran appunto.. vedo leggo e osservo tutto.. non schifo una ricetta solo perchè il blog ha 10 lettori fissi... questo è il mio ragionamento

    @Eleonora, infatti da te cerco ricette particolari, perchè vivi in un posto dove si mangiano cose diverse.. il mio discorso era riferito a quelle che si sentono vip e continuano a criticare a destra e manca blogger che hanno una linea semplice e tradizionale...
    paccheri finiti...

    @Dauly ogni tanto blogger toglie le foto.. è pazzo.. ho reinserito

    RispondiElimina
  9. ciao Debora anche io sono d'accordo con te.. nella propria cucina ognuno fa ciò che vuole.. brava!
    e complimenti per la ricetta molto particolare
    ciao Giovanni

    RispondiElimina
  10. Ma quale piattino sciatto? Ammazza, la pasta colllll'uva!!! :)) qui è roba chic :P

    Taccio che è meglio...

    E LEVA STA PAROLA DI CONTROLLO CHE PIZZA!!!

    RispondiElimina
  11. molto particolare ma devo dire che e anche molto veloce da preparare ...che dire domani a pranzo la voglio fare quindi ti dirò il mio giudizio...
    ma già so che mi piacerà xche adoro questi piatti nuovi
    by da lia

    RispondiElimina
  12. Eccomi.... ho sentito le parole BIG VIP CHEF..che parlavate di me????
    Effettivamente dall'alto della mia esperienza vorrei farti notare che questo poverissimo piatto è stavisto e conosciuto. I colori del piatto non si addicono a quelli degli ingredienti... ma che ce l'hai a fare tu un blog di cucina?????

    bbhuuauahahahahaha...... mannaggia a te devo ancora pranzare e se avessi l'uva sotto mano... beh certo solo quella della mia vigna eheheheehehe

    Tesoro, forse te sei scordata, ma non era esattamente il piedistallo, a Roma se dice.... "ma scenni da sto c....o" biiiiipp bbiiiiiiiipp...
    Che donna insulsa e volgare che sono :P

    p.s.Professoresse del weeeeeb ......pppprrrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  13. OH! Finalmente qualcuna che dice pane al pane e vino al vino.. era l'ora! anche a me dà molto fastidio il modo in cui tanti criticano i blog degli altri.. per me ogni blog è un micromondo che rappresenta la persona che gli dà vita, per cui ben venga tutto.. "vivi e lascia vivere"!
    questa ricetta non mi sembra affato sciatta, anzi abbina sapori contrastanti e mi pare molto interessante, voglio sperimentarla quanto prima!!!
    un abbraccio e buona settimana anche a te!!
    Paola

    RispondiElimina
  14. Brava Debora!! alla fine ti conviene non dare peso a certe persone!c'è sempre chi critica e dà giudizi sugli altri ma chi se ne frega.
    Ricotta e uva mai provati, dall'aspetto però mi intriga molto questa ricettina :P

    RispondiElimina
  15. ma sai che non ho abbinato l'uva a un primo piatto,devo provare...intanto mi gusto il tuo piatto che è davvero molto invitante, e lo segno!!!!ciao!

    RispondiElimina
  16. Dèbbora quando le canti così me un sacco!!!Brava! Il WEB è comodo perchè si può scegliere se non condivido filosofie di vita o non mi piace ciò che una blogger pubblica sono libera di non andare a vedere cosa fa, la ignoro io sto bene e lei continua a fare quello cjhe le piace, ma la democrazia in Italia non c'è e c'è sempre qualcuno che si sente di più di un altro!!!Resta il fatto che un bel piatto della tua pasta me lo divorerei!Bacioni e buona settimana!

    RispondiElimina
  17. me piaci un sacco, m'ero scordata il "me piaci" smack!

    RispondiElimina
  18. Tu sei troppo fuori! e troppo graaande! sai una cosa? mi ha fatto pensare quello che mi hai scritto: mi piace la persona che sei...sai che me lo hanno detto altri? ora, non voglio proprio convincermi che sia vero (:D) ma mi viene da riflettere che qualcosa di me passi davvero...certamente anche tu fai vedere la persona che sei. ecco, in tanti blog patinati questo non emerge, non tutti ovviamente. molti hanno personalità da vendere! ti posso mandare un abbraccione virtuale?! e poi questa ricottuva mi ispira, non ci avevo mai pensato...a mio marito piacerebbe di sicuro! brava tata!

    RispondiElimina
  19. Applausi! Per la ricetta e per il discorsetto: fa sentire il mio blogghettino un pò meno sfigato! Ciao a presto!

    RispondiElimina
  20. Ciao! hai proprio ragione, tutti possono postare sul web..e sopratutto nessuno è meglio di altri per poter giudicare!
    originalissimi i tuoi paccheri: cremosi e con un ingrediente proprio originale!
    un bacione

    RispondiElimina
  21. Io questo tuo piatto di quart'ordine lo mangerei con molto piacere, e ti chiederei il bis.

    Particolare il nuovo "vestitino" che hai dato al blog. :)
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  22. Condivido pienamente..non mi sognerei mai di cucinare solo per postare!E cmq viva la liberà di poter fare ciò che si vuole.Non mi diventare una vip perchè sei troppo simpatica così.E se ti avanza un piatto di pasta chiamami!!

    RispondiElimina
  23. Sai cosa io non solo non rabbrividisco ma ti dico pure BRAVA!!!! Hai stra ragione uno pubblica ciò che vuole e ciò che magna ( lo dice una che ha appena pubblicato un panino alla mortadella :) )
    Baci grandissimiiiiii

    RispondiElimina
  24. Sono pienamente daccordo con te su tutto il fronte...meglio una ricetta semplice, ma buona e gustosa piuttosto che una finta, mai provata e che alla fine risulta immangiabile (e mi è capitato!!!).

    RispondiElimina
  25. Brava Tata!!!!Frigarindi come si dice qua!!!! Bye by Lory :)

    RispondiElimina
  26. che abbinamento!!!!!!!!!11 io non ci avrei mai pensato.

    RispondiElimina
  27. Applausi per Debby...Debby...Debby..Bravaaaaaa!!!Hai ragione il blog è come un diario personale ci scrivi quello che vuoi!!Mi è venuto un flash back di un tuo precedente post che scrivevi delle persone che postavano ciò che in realtà non facevano veramente loro..Qualcosa del genere correggimi se sbaglio...Comunque la pasta è molto particolare da provare.Lolly

    RispondiElimina
  28. @ Rispondendo a tutte le persone che hanno letto quello che ho scritto, ognuno è libero di fare quello che vuole, di mangiare quello che vuole, anche dinosauri in salamoia, ma non ha nessun diritto di giudicare chi ha un modo diverso di cucinare.. si perchè anche se una blogger pubblica la frittata, c'è da apprezzare il fatto che sia fatta davvero da lei.. se pubblichi le lasagne con dinosauro, sicuro che le ha fatte lei.. per carità, ma se uno pubblica cose che poi manco mangia solo perchè fa fico e per farsi dire brava, osa anche criticare quello che fanno gli altri beh.. ma vai a quel paese!!.. se uno fa le cose onestamente e senza "imbrogli" penso che abbia la libertà di fare ciò che vuole.. resta chiaro che, chi decide di pubblicare ricette mai provate o sperimentate, non sue, comprate ecc ecc può anche farlo, però per tutto il cibo che poi la gente che da fiducia butterà, meriterebbe davvero di essere cancellato dal web.. per non parlare di quanto detto qui sopra su tutte queste blogger che si sentono big, arrivate(ma n'do annate???) io resto tanto.. non me ne vado.. inutile continuare a scrivere qua e la che ci sono troppi blog, che non approvate le collaborazioni, che non vi piacciono cosa pubblicano... prego.. accomodatevi.. la strada è quella.. addio!!!

    @Lolly no no.. non sbagli.. il discorso stavolta però è più ampio...

    RispondiElimina

Lasciate un commento come segno del vostro passaggio......