lunedì 10 dicembre 2012

Spätzle con radicchio e grana


Bonjour! J  Iniziamo questa settimana con una ricetta trentina, preparata per un’iniziativa di Formaggi delTrentino. Tra le tante e buone ricette Trentine ho pensato agli Spätzle perché quando sono stata in Alto Adige l’anno scorso e ho mangiato queste delizie me ne sono innamorata, tant’è che ho comprato anche l’attrezzo per farli. Non so se l’avete mai visto (lo vedete nella foto dei passaggi della ricetta) sembra una grattugia a fori larghi, la pastella passa lentamente cadendo direttamente nell’acqua bollente formando tanti piccoli “gnocchetti” deliziosi pronti da assaporare con tanti condimenti! Io ho preferito un condimento piuttosto light ma gustoso! Che dite?? Invitano alla prova?
Ingredienti per 4 persone:
Per gli Spätzle:
250 g di farina
2 uova
150 ml di latte

Per il condimento:
2 cespi di radicchio rosso tondo
1 scalogno
Olio extra vergine di oliva
100 gr di Grana del trentino + un'altra manciata da mettere nel piatto
Pepe
Sale
1a foto: la pastella, 2a foto: il radicchio, 3a foto l'attrezzo per gli Spätzle, 4a fotomantecatura Spätzle
Procedimento:
In una ciotola mettete la farina con le uova e mescolate bene, unite poco per volta il latte fino a ottenere una pastella omogenea e semiappiccicosa (non troppo liquida). Portate a ebollizione abbondante acqua salata. Nel frattempo tagliate a listarelle il radicchio, fatelo cuocere per una decina di minuti in una padella con olio e scalogno tritato e rosolato dolcemente. Posate sopra la pentola l’attrezzo per gli Spätzle, fate colare lentamente la pastella attraverso i fori fino a quando la pastella sarà finita. Togliete l’attrezzo e appena gli Spätzle vengono a galla toglieteli e saltateli nella padella con il radicchio. Mantecate con il grana e servite caldo.
servite con un Cuvèe Carpenèe Malvolti
NOTE: la mano di un esperto avrebbe creato Spätzle decisamente simili in grandezza, i miei sono di forme e misure differenti ma non importa! È Homemade allo stato puro. Vi consiglio di fare una prova prima di mettere l’attrezzo nella pentola perché se la pastella è troppo liquida cade tutto velocemente e diventa una poltiglia! Le dosi che vi ho indicato comunque sono per una pastella corretta, occhio magari alla grandezza delle uova, usate quelle medie!



21 commenti:

  1. Devo farmelo regalare a natale questo bellissio atrezzo!golosissimi e buonissimi! buona giornata

    RispondiElimina
  2. Mi incuriosiscono troppo.. ma non credo di avere una grattugia a fori così larghi.. dovrò cercarla a casa di mia mamma (solitamente vado da lei e rubo ciò che posso!).. Ottimo il condimento invece.. baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  3. Che buoni che sono! Questa versione è molto invitante, peccato che non ho l'attrezzo per farli!
    baci bea

    RispondiElimina
  4. sono stata in trentino qualche giorni fa e l'ho comprato, li ho già fatti agli spinaci ma provo subito questa tua versione :)

    RispondiElimina
  5. ooooh sono venuta a vedere che erano queste "spazzole", mo ho capito!
    Ci vuole l'attrezzo speciale, vedrò di cercarlo perchè non li ho mai assaggiati e mi sembrano ottimi. Natural che seguirò anche il consiglio del condimento, eccerto che si!!! Bacio

    RispondiElimina
  6. Ma che buoni!! Devo decidermi a comprare l'attrezzino per farli senza glutine!!
    Brava!

    RispondiElimina
  7. Che buoni che sono!! Li ho mangiati in Trentino anni fa e me lo ricordo ancora!! E dei tuoi è gustoso anche il condimento!! Ciao!

    RispondiElimina
  8. tatina bella un'altra ricetta con il radicchio mi sa che me ne innamoro....
    bacio.

    RispondiElimina
  9. devo assolutamente procurarmi quell'aggeggio infernale per fare gli spatzle! Chissà che bontà! :-)
    un bacio
    Laura

    e tieni duro! ;-)

    RispondiElimina
  10. Invito alla prova accettato ad occhi chiusi. Sono stata anche io in vari posti dell'Alto Adige e bottino dei miei viaggi è stato proprio l'attrezzo per fare gli spatzle, che adoro e sono buonissimi. Io ho provato a rifare i classici agli spinaci con panna e prosciutto, ma la versione bianca col radicchio mi piace tanto e la voglio provare :D

    RispondiElimina
  11. con quell'attrezzo deve essere tutta un'altra cosa. Io di solito uso la grattuggia fori larghi, ma il risultato non è mica bello come il tuo : (

    RispondiElimina
  12. che bontà!!! devono essere davvero saporiti, hai scelto un abbinamento particolare che non avrei pensato ma che combina perfettamente i sapori del nordest... mmm mi hai fatto venire fame!!! ;)

    RispondiElimina
  13. li adoro e anche io ho comprato quell'attrezzo in trentino. proverò questa ricetta prestissimo:)
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  14. buonissimi, e prima o poi me lo devo comprare anch'io quell'attrezzino per farli. buona giornata ciao kiara

    RispondiElimina
  15. salvoooo! ho l'aggeggino ora li posso fare anche io!

    RispondiElimina
  16. @grazie a tutte ragazze ^_^ non ve ne pentirete! sono buonissimi

    RispondiElimina
  17. Uffi a me manca l'attrezzino... certo che hanno una faccia che mangerei il monitor!!! Ebbrava! Fortunato Samu!!!

    RispondiElimina

Lasciate un commento come segno del vostro passaggio......