giovedì 21 febbraio 2013

Girelle con crema e uvetta

Piattino, Tazza e tovaglietta GreenGate
Ciao bella gente!! Eh si lo so! Non cucino da parecchio ma le mie priorità sono altre… anche fare pipì diventa un problema (ihhiihih). Ho ancora qualche ricetta da parte dei mesi scorsi e appena ho tempo le pubblico! La mia vita con Samuele è cambiata totalmente, ha bisogno di attenzioni 24 ore su 24 e quando dorme devo dividermi tra casa e cose! Ho pensato a questo dolce da colazione/merenda per riprendere il discorso ricette!! Che ne pensate? A noi sono piaciute un sacco queste girelle e sono anche di facile preparazione! Fatevi sotto!! A prestoooo
Ingredienti:
250 g di farina 0 + altra per la spianatoia
80 g di burro
50 g di zucchero
Un pizzico di sale
50 ml di latte
6 g di lievito di birra fresco
1 limone
2 uova
50 g di uvetta

Per la crema pasticcera
250 ml di latte
10 g di farina
1 tuorlo
20 g di zucchero
La scorza di mezzo limone non trattato
Procedimento:
Sciogliete il lievito nel latte intiepidito leggermente e lasciatelo attivare per 10 minuti. Mescolate la farina con lo zucchero e il sale, unite le uova, il burro, la buccia grattugiata del limone e il latte, impastare bene e aggiungere se serve altra farina. Quando l’impasto sarà elastico e omogeneo e lasciatelo lievitare fino a quando raddoppia di volume. Nel frattempo preparate la crema pasticcera facendo scaldare il latte con la scorza intera del limone, in una ciotola sbattete il tuorlo con lo zucchero e per ultimo unite la farina. Incorporate il composto nel latte caldo e fate addensare a fuoco lento e mescolando di continuo. Lasciate raffreddare.
Impastate nuovamente la pasta brioche e stendetela con un mattarello spolverizzando la spianatoia con della farina. Mettete nella superficie la crema pasticcera ben distribuita e cospargete ancora di uvetta. Arrotolate e tagliate a fette alte circa 2 cm. Sistemate le girelle in una placca da forno foderata di carta forno e infornate a 190° per 20 minuti circa o fino a doratura desiderata (i tempi possono variare da forno a forno). Sfornate e lasciate raffreddare prima di servire.



34 commenti:

  1. daii ma che carine!!!! Anche io le faccio simili, devo assolutamente provare le tue,sembrano morbide! brava brava, salvo la ricetta!

    RispondiElimina
  2. So cosa vuol dire non avere tempo nemmeno per la pipi!!! ihihih...
    Comunque se poi riappari con una meraviglia simile, ne vale la pena aspettarti!!!

    RispondiElimina
  3. bella lei.. immagino.. vedo mia cognata quanto è presa a stare dietro al piccoletto!!! Dai..dai.. che ce la fai ad organizzarti! Ottime le tue girelle.. ripiene di crema pasticcera e uvetta non le ho ancora mai fatte!!! baci cara a te e Samu!!!!

    RispondiElimina
  4. chi sei?? che blog è???
    ahahahahhaa
    baci tatina....e tatino.....io tolgo l'uvetta e me le pappo!!!!!!

    RispondiElimina
  5. ma quanto sono belle!!! un bacione al mio nipotino :******

    RispondiElimina
  6. buone....io sostituirei l'uvetta che proprio detesto con pinoli o canditi...ma x il resto sono fantastiche!

    RispondiElimina
  7. e adesso è niente... vedrai quando inizia a gattonare e a camminare!!!!

    RispondiElimina
  8. ci scambiano la colazione...io ti passo le mie nastrine e tu le tue golose girelle...
    sono goloseee..
    segno la ricetta
    lia

    RispondiElimina
  9. mmhhh, ci farei merenda, anche se è un po' tardi....
    Complimenti e un abbraccio.
    Stefania

    RispondiElimina
  10. E' normale ora e per sempre la tua priorità sarà Samuele, ma ora mille volte di più! Non ha neanche un mese... mi ricordo perfettamente quel periodo in cui mentre loro dormono tu devi concentrare tutto il resto del mondo di cose che devi fare e invece vorresto solo dormire o guardare dormire la tua piccola opera d'arte!
    Posso darti un consiglio da mamma di ormai adolescente? Fregatene di tutto pensa solo a lui, vivi per lui perchè niente e nessuno ti darà più gioia, soddisfazioni e ti amerà tanto quanto farà Samuele! Tutto il tempo che gli donerai, tutto il tuo amore, le tue coccole i tuoi abbracci lo aiuteranno un giorno ad essere un ragazzo sano ed equilibrato pronto ad affrontare la vita. Non è questo in fondo il mestiere duro e meraviglioso del genitore? Crescere educare e lasciare, ma sempre amando!
    baci a te e bacino sul nasino al piccolo!
    Alice

    RispondiElimina
  11. ciaoooooo!! che bello rileggerti!!! buone queste girelline!! ^_^

    RispondiElimina
  12. Adoro le girelline con la crema e l'uvetta. Solo vedere le foto mi ha fatto venire l'acquolina in bocca

    RispondiElimina
  13. mammina ciaooooo e ben tornata :) solo la PIPI non riesci a fare ihihihi immagina me con le gemelle ò.@ ...
    le girelle cosi le adoroe non mi stanco mai ne' di guardarle ne' di mangiarle

    RispondiElimina
  14. Mmmmm...sembrano , e penso lo siano davvero, MORBIDISSIME! Che bontà. Mi segno il procedimento: a colazione penso siano una favola.

    RispondiElimina
  15. Come sono buone le girelle!! é da tanto che non le faccio, mi hai fatto venir voglia!! Ciao!

    RispondiElimina
  16. Io ti assicuro che quando Alex dormiva, io dormivo con lui....altro che casa e cose!! ahahahahah avevo dei sonni atomici!! bacioni e mi rubo una girella!!

    RispondiElimina
  17. Ciao Tata, mi sono persa la nascita di Samuele causa rottura del pc!!! Ma quando è nato? Sarà ormai un giovanotto...
    Buone le girelle, me le papperei tutte in un sol boccone alla faccia della linea!
    Bacioni
    Tiziana

    RispondiElimina
  18. Ma come fai?? Quando è nata Cecilia il mio blog è rimasto fermo per mesi... e vabbè, pazienza, ammetto che sei più brava e organizzata di me!

    RispondiElimina
  19. e' un po' che non ti si vede,ma che roba che ci propini???perdonata alla grande!!!!

    RispondiElimina
  20. Che meraviglia!!! Voglio farle anch'io!!
    Mi salvo subito la ricetta e prossimamente le provo!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  21. uffa arieccola, ma che vuoi??? Va a cullare il pupo invece di venire qui a stuzzicare chi ha deciso di mettersi a dieta seriamente!!
    Buuhahahahaha l'ho detta abbastanza grossa???
    Tatabellaaaaaaaaa, ciaoooo, è bellisismo ritrovarti anche qui ma era in programma che ormai fosse lui a decidere i tuoi tempi no?
    Vi abbraccio amori miei, furto la ricetta abbandonando l'uvetta, grazie bella Deb, baci.
    Ciao bello de ziaaaaaaaaa <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lievito in bustina se po???? Ora me la devo togliere sta voglia!!

      Elimina
  22. Perchè fatto da te sembra tutto così facile ?

    Ciao

    RispondiElimina
  23. da oggi sona anche io una tua lettrice complimenti per questa deliziosa ricetta

    RispondiElimina
  24. Tata bella, come stanno i miei cucciolotti? Spero bene, io finalmente sono tornata a pubblicare ma soprattutto a riprendermi la mia vita tra le dita, come diceva il buon Gianluca!! Non è facile, come potrai vedere, ma piano pianino basta trovare un nuovo equilibrio. Un bacio grandissimo per il pupattolo (voglio gli aggiornamenti, eh!!) :)

    RispondiElimina
  25. ragazze e ragazzo, grazieee!! siete carinissimi!! io non riesco a rispondere a tutti ma vi ringrazio collettivamente! :D

    giurin giurello che la ricetta è semplice da fare... non intimoritevi :D

    RispondiElimina
  26. sei già tornata attiva??? incredibile! tanti auguri e un bacio al piccolo

    RispondiElimina

Lasciate un commento come segno del vostro passaggio......