mercoledì 11 settembre 2013

Plin maxi ripieni di fonduta di brie e melanzane piccanti per il mio secondo MTC

Plin! Sono dei piccoli agnolotti della zona di Monferrato e delle Langhe! Lo so per certo! L’ha detto Elisa nel suo post dove comunica la ricetta per la sfida di questo mese per MTC! Io non li avevo mai visti né fatti! Faccio spesso ravioli, mi sono cimentata anni fa negli agnolotti ma cosi, non li avevo mai fatti! Per essere la prima volta sono abbastanza soddisfatta ma, abbastanza, non è quello che volevo! Replicherò presto! Ero anche indecisa se pubblicare questi, ma erano buoni, e ho pensato che magari potrebbe essere un’idea da tenere nel cassetto per il futuro per chi apprezza i miei disastri culinari! Spero di fare meglio, considerando che li ho preparati nelle due ore di nanna del mio bambino, controllandolo spesso perché ho sempre il pensiero che se si sveglia e non lo sento possa combinare qualcosa… perciò apprezzate il mio impegno! La prossima andrà meglio! ^_^
I miei sono un po’ gigantini, ecco perché maxi! Diciamo che non mi sono regolata con le quantità del ripieno ma davvero, erano buoni buoni. Ho scelto un condimento semplice (banale??) ma il ripieno è già bello saporito di suo, quindi non ho voluto caricare troppo!
Ahh! Adoro raviolare! Ne ho fatti tanti e di diversi tipi, alcuni li ho anche pubblicati e li trovate QUI. Per tutti i giorni, quando abbiamo fretta o il tempo è tiranno ci sono sempre i primi piatti veloci, qui la fantasia farà festa nella nostra testa prima, nella preparazione poi :) … bando alle ciance! Andiam!
Buona giornata!
Imperfetti, migliorerò!
Ingredienti:
Per la pasta:
2 uova
150 g di farina 00
50 g di semola rimacinata (io biologica di Ciao Bio)

Per il ripieno:
2 melanzane viola striate
250 g di formaggio a pasta molle tipo brie (io Camoscio d’oro)
40 g di latte
20 g di burro
Prezzemolo
1 spicchio di aglio
Peperoncino q.b.
Sale fino q.b.
Prezzemolo q.b.
Olio extra vergine di oliva

Per il condimento:(un pesto home made)
Basilico (un bel mazzetto)
Mandorle pelate (io Eurocompany)
Olio extra vergine di oliva q.b.

Occorrente:
Macchina per la pasta
Rotella tagliapasta
Procedimento:
Per prima cosa dovete preparare la pasta, mescolate la farina con la semola e mettetela a fontana in una spianatoia, al centro mettete le uova e mescolate poco per volta e impastate fino a ottenere un impasto liscio e compatto. Copritelo con un canovaccio umido e lasciatelo riposare.
Nel frattempo preparate il ripieno, lavate e asciugate le melanzane, tagliatele a dadi e fatele rosolare con un po’ di olio, l’aglio e poco peperoncino, salate e aggiungete una manciata di prezzemolo tritato e qualche foglia di basilico. Eliminate l’aglio e mescolate di tanto in tanto e lasciate cuocere per una ventina di minuti, devono cuocersi bene, non preoccupatevi se si spappolano. Con una forchetta o uno schiacciapatate, (quelli tipo mestolo), schiacciate le melanzane in modo da ottenere una crema “grumosa” (se rimane qualche pezzettino meglio!). In un pentolino fate sciogliere il burro nel latte, unite il brie tagliato a dadini (con tutta la buccia) e fatelo fondere ottenendo una crema densa. Unite le melanzane, mescolate e lasciate raffreddare.
Tagliate un pezzo dell’impasto e iniziate a tirarlo in sfoglie sottili. Mettete nella sfoglia un cucchiaino di ripieno distanziandolo un pochino l’uno dall’altro. Piegate la sfoglia su se stessa coprendo i mucchietti di ripieno, sigillate la sfoglia premendo con le dita vicino al ripieno, pizzicate l’impasto tra una “pallina” di ripieno e l’altra, ritagliate la pasta in eccesso con una rotella tagliapasta. Tagliateli usando sempre la rotella passandola tra un plin e l’altro. (infarinate sempre la spianatoia, io ho usato la semola).
Portate a ebollizione una pentola piena di acqua e salate. Preparate il pesto frullando velocemente il basilico lavato e asciugato bene con mandorle e olio quanto basta per avere una salsa densa e morbida. Scolate i plin e condite con il pesto di mandorle. Buon appetito!
 Spero di essere stata chiara e che il foto-passaggio renda bene l’idea di come fare.

Ricetta per  MTC di settembre


Sono fuori anche dal fuoriconcorso! :) ho sbagliato giorno della pubblicazione! pazienza! Dovevo stare più attenta!  Però un porcavaccamaremmaladra ci sta bene! uffff




23 commenti:

  1. Non ho parole!!!!! sei stata bravissima... e che bella spiegazione anche di come si chiudono i ravioli!!!! sono buonissimi a partire dal ripieno per me insolito.. e anche quel condimento semplice ma che ne esalta il sapore!!!! un baciotto

    RispondiElimina
  2. ehhh vabbè ma questa è una ricetta seria! bravissima ;)

    RispondiElimina
  3. Ma il ripieno è un'esplosione di gusto!! brava, a me sembrano perfetti :)

    RispondiElimina
  4. Che spettacolo *_* Perfetta anche la spiegazione, utilissima per chi come me è alle prime armi con la pasta fresca ^^

    RispondiElimina
  5. Debora, ammettiamolo che questa ricetta dei ravioli del plin è fantastica, mi sa che l'entusiasmo ti ha fatto anticipare la pubblicazione!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mi dispiace, Deb! :(
      Però hai tempo per un'altra versione, lo sai, vero? ;)
      Sono sicura che la seconda sarà ancora più strepitosa!

      Elimina
  6. a me sembra una ricetta invitantissima. barva! io sono completamente a zero idee, però intanto mangerei volentieri i tuoi, così, giusto per familiarizzare!

    RispondiElimina
  7. Santi numi del paradiso Debora, questo piatto è una favola!!!!!!! Il ripieno è irresistibile!!!! Bravissima, brava davvero!

    RispondiElimina
  8. tatina bella dai che un errore ci sta, dai che ti sei voluta allenare!
    Mi piace il ripieno da matti, baci

    RispondiElimina
  9. Peccato! Per consolarti con il mio primo MTC sbaglia alla grande...nel senso che non lessi il regolamento e feci completamente di testa mia...tu almeno la ricetta l'hai indovinata!! Un abbraccio cri

    RispondiElimina
  10. a me sembrano meravigliosi ,mi hai fatto venire una fame ...sono super ....bravisssima

    RispondiElimina
  11. Provoa consolarti un po' e ti dco che questi sarebbero andati comunque fuori concorso, a causa delle dimensioni: piccoli, devono essere e piccoli li vogliamo. Però, hai fatto benissimo a pubblicarli: perchè sono degli ottimi ravioli, indipendentemente dai requisiti necessari per partecipare alla gara. E' un piatto nel complesso equilibrato, con un ripieno non facile, nè da preparare nè da "gestire" e direi che te la sei cavata benone. Solo che, a questo punto, vogliamo quelli "giusti" ;-)
    Grazie ancora!

    RispondiElimina
  12. Essendo torinese conosco moltooooo bene i plin. Magari i tuoi non sono piccoli piccoli come li fanno da queste parti, ma a me sembrano belli e buoni! E poi chissà.....magari potresti aver inventato il "plin gigante" :-)
    Complimenti anche per il ripieno. Idea davvero sfiziosa.
    Silvia

    RispondiElimina
  13. Mi accodo ad Ale e ti dico che sì, per le dimensioni sarebbero andati comunque fuori concorso, perché una delle caratteristiche dei plin o dei ravioli di tradizione langarola è la dimensione ridotta. In ogni caso sei partita alla grande, con un ottimo ripieno! :)
    Attendiamo le altre versioni, per farle entrare in gara :D
    Grazie!

    RispondiElimina
  14. saranno pure grandi e fuori concorso Debora ma..sono anche parecchio invitanti! :D

    RispondiElimina
  15. secondo me bellissimi, cosa intendi con migliorerò... io questo mese mi attacco al tram, se questi sono imperfetti....
    P.S. Passamene un piatto va, così mi consolo.

    RispondiElimina
  16. Ottimi questi maxsi ravioli! La farcitura mi incuriosisce troppo, complimenti!

    RispondiElimina
  17. Ricetta moooolto stuzzicante!
    Grazie per la partecipazione, Debora!
    Lore
    de L'Angolo delle Ghiottonerie

    RispondiElimina
  18. Ciao, arrivo da te grazie al contest "Pesto" al quale anch'io partecipo. Complimenti per il tuo, mi sono unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe tanto che tu facessi altrettanto.
    Ciao, a presto!
    Claudia
    Ciao, arrivo da te grazie al contest "Contaminazioni" , complimenti per il tuo blog, mi sono unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe tanto che tu facessi altrettanto.
    A presto, Claudia
    http://www.lacucinadistagione.blogspot.it/

    RispondiElimina

Lasciate un commento come segno del vostro passaggio......