mercoledì 19 marzo 2014

Soufflé scampi e menta

Croce e delizia degli estimatori di questo piatto sublime. Se qualcuno finisce in analisi la colpa sappiate, è di MTC… nello specifico di Fabiana, vincitrice della scorsa sfida. Non esagero proprio per niente!!! Fai, monti, assembli, inforni e preghi che si gonfi.. poi devi scattare le foto, li preghi che regga almeno per qualche scatto per documentare la tua fatica e scatto dopo scatto si “siede” posando una chiappa per volta come a prenderti per.. le chiappe appunto! Avevo anche il tifo in cucina, Samuele che gridava: Mammaaa Mamma!  No, non era tifo! Era una seria rottura di biglie perché per paura che toccasse il forno caldo, l’ho messo nel seggiolone con qualche giochino che capite anche voi, dopo un po’ si era un tantino stufato! Alla fine è andata, sono felice di aver partecipato anche questo mese, ho imparato un’altra cosa nuova, si perché io lo facevo sempre con latte e farina e non con la panna quindi registro e porto a casa questa nuova lezione! Grazie Fabiana, grazie MTC!Grazie Samuele che sei stato buono e mi hai lasciato fare tutto… a parte ripulire la cucina -_-

Ingredienti per 4 porzioni:
Per il soufflé:
100 ml di panna
1 cucchiaio di maizena
10 g di burro + altro per gli stampi
2 uova
200 g di scampi
1 rametto di menta
Sale q.b.
Pepe q.b.

Per la salsa:
250 ml di acqua fredda
1 carota
1 costa di sedano
1/4 di cipolla bianca
5 foglie di menta
Carapace gli scampi
Olio extra vergine di oliva
1 cucchiaio raso di farina o maizena
Piatti e tovagliette di Greengate
Procedimento:
Prima di iniziare la preparazione, imburrate accuratamente le ciotole e riponetele in frigo. Ripetete dopo 15 minuti la stessa operazione e riponete nuovamente in frigorifero.
Come prima cosa eliminate il carapace e la testa dagli scampi, sciacquate e mettete da parte gli scampi.
Mettete in una pentola l’acqua con la carota, il sedano, la cipolla, la menta, la testa e i carapaci gli scampi, portate a ebollizione e fate ridurre il liquido.
In un’altra pentola fate bollire abbondante acqua leggermente salata e sbollentate gli scampi, lasciate freddare e tritate finemente con le foglie di menta, mettete da parte fino all’utilizzo.
In una ciotola, mettete un po’ di panna con la maizena e mescolate bene ottenendo un impasto omogeneo, portate a bollore il resto della panna e unite lontano dal fuoco la pastella ottenuta con la maizena. Continuando a mescolare unite un tuorlo alla volta e per ultimo il trito di scampi e menta. Salate e pepate e lasciate raffreddare. Montate a neve gli albumi, devono essere stabili, ma come dice Fabiana non cemento armato. Unite poco per volta e con delicatezza gli albumi all’impasto preparato in precedenza mescolando con una spatola dal basso verso l’alto in movimenti verticali.
Riempite le ciotoline a 3/4  e informate per 20 minuti a 180° nel forno preriscaldato a 200° (abbassate la temperatura prima di infornare).
Filtrate il brodo, mettetelo in un pentolino, aggiustate si sale e pepe, unite poco per volta la farina ottenendo una salsina leggera e densa. Condite con un filo di olio extra vergine di oliva.
Sfornate i soufflé e servite immediatamente con la salsina.  
La salsina che ho preparato per questo soufflé è delicatissima e semplice da preparare. Ha una consistenza vellutata e resta in bocca un sapore fresco di menta (ma molto delicato) e un gusto deciso conferito dal brodo e dagli scampi. Se vi piace

 





15 commenti:

  1. a me le chiappe sembrano ben sode!
    Io non mangio la menta quindi mica ti posso dire, buoni!!!
    ma da quello che vedo è un'ottima versione.

    Ps, ma non mi avevi detto che erano ai gamberi :P

    RispondiElimina
  2. e la miseria che soufflè di tutto rispetto.. epure la salsetta mica scherza!! sei una campionessa in fatto di sfizioserie.. riesci sempre a farmi venire famissima.. un abbraccio cara.. spero tu stia bene nonostante non sia più presente tanto su Fb.. samckkk

    RispondiElimina
  3. Mi piace!!! Anche questa tua versione mi ispira un sacco....ci sarà da provarne!!! Ciao ciao

    RispondiElimina
  4. Deboraaaaaaaaaaa!!!!!! Per la serie, a volte ritornano...eccomi qui!!!! Certo che anche tu sei sparita!!!! Immagino che tra lavoro, casa e Samuele il tempo si sia ridotto drasticamente anche per te...come stai??? Questi souffle devono essere spazialiiiiiii!!!!!!! Brava come sempre! Un bacione!

    RispondiElimina
  5. L'eleganza dello scampo, la freschezza della menta!!
    Questo il primissimo pensiero leggendo gli ingredienti protagonisti della ricetta e...ammappa che ricetta:))
    Essenziale ed elegante, come sono sempre le cose eleganti;)))
    Le preghiere hanno funzionato, questo mese mi sa che abbiamo tutti snocciolato il rosario:))
    Collaborativo tuo figlio che lancia l'allarme al primo cedimento.....triplo grazie(perlomeno) per aver accettato la sfida con il soufflé, con le foto e con tutte le pulizie della cucina;))

    Davvero brava:)))

    RispondiElimina
  6. Vedere il suffle' che si siede e' sempre molto frustrante per me. Alla fine non lo preparo mai proprio per questo, mi fa un po' rabbia :-)

    RispondiElimina
  7. menta anche per me! devo provare il tuo abbinamento, mi ispira un sacco!
    abbiamo tutte lo stesso problema col soufflé :-D

    RispondiElimina
  8. Dev'essere sublime, soprattutto per l'abbinamento scampi-menta, a cui non ho mai pensato!
    Goduriosa e profumatissima: brava!

    RispondiElimina
  9. buono!!!!!!!! Mi farebbe molto piacere se passassi dal mio blog: http://golosedelizie.blogspot.it/ ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  10. Una meraviglia, con la freschezza della menta che fa da contrappunto alla salinità degli scampi!!!

    RispondiElimina
  11. Il "dietro le quinte" è incasinato, con una mamma che trepida per il soufflè nel forno, il bimbo che scalpita sul seggiolone, la cucina in disordine, perchè questa non è certo una preparazione "monopentola"
    Ma quello ce vedo è un soufflè elegante, frutto di una ricetta che ispira equilibrio, ordine, compostezza: non è solo il binomio scampi menta ad essere convincente, ma anche la tua scelta di aver insistito maggiormente sul sapore del primo, sfumando in una salsa delicata l'aroma del secondo ed evitando osì il rischio di una sovrapposizione che poteva rivelarsi pericolosa. In questo modo, invece, hai elaborato una bellissima proposta, di quelle da grandi occasioni e da porca figura, a parer mio la più bella da quando giochi all'MTC. Che l'alta cucina sia nelle tue corde, più di quanto tu non creda? Bravissima!

    RispondiElimina
  12. ahahah!!! avrei voluto essere una mosca per vedere le cucine di tutte noi soufflatrici di questo mese!!!....complimenti per l'abbinamento...la salsa alla menta,fresca nel suo sapore,deve essere stata una meraviglia!

    RispondiElimina
  13. Che accostamento interessante! Da provare!

    RispondiElimina

Lasciate un commento come segno del vostro passaggio......